I NOSTRI VINI

UNA COLLEZIONE RICCA DI PERSONALITÀ

L’unicità e il carattere singolare dei nostri vini sono dovuti a molteplici fattori. Così, i nostri metodi di coltivazione, vendemmia e vinificazione si distinguono da quelli dei poderi tradizionali e ci permettono di stuzzicare il  palato con proposte sempre nuove e allettanti. L’impiego della varietà autoctona rara Aleatico o del Tannat, varietà atipica per la zona, conferisce ai nostri vini un’espressività particolarmente accentuata. 

 

Vitigni

LA DIVERSITÀ NEL VIGNETO È FONTE DI GIOIA

Attualmente nei nostri vigneti crescono ben otto vitigni diversi: lo Chardonnay, il Sauvignon Blanc, il Merlot, il Cabernet Sauvignon, il Cabernet Franc, il Tannat – decisamente atipico per l’Italia -, il noto Sangiovese e l’Aleatico, vitigno autoctono ormai quasi scomparso. Il clima mediterraneo favorisce la crescita di queste varietà a maturazione prevalentemente tardiva. 

Il Sangiovese è un incrocio naturale tra una varietà calabrese e una varietà toscana ed è diffuso in tutta la penisola. Il Sangiovese è un vitigno a maturazione tardiva e resta a lungo sulla pianta, pertanto non può essere coltivato ad altitudini elevate. Si fa riconoscere prevalentemente con aromi di amarena, chiodi di garofano e prugne, una fresca acidità e un buon contenuto di tannini. 

L’Aleatico è un vecchio vitigno italiano, secondo alcuni proveniente dalla Grecia, secondo altri dalla Toscana. Conosciuta nel Lazio da secoli, è una varietà a bacca piccola di remota coltivazione. Con il suo intenso aroma di noce moscata, è particolarmente adatta per la produzione di vini dolci. 

Il Tannat è originario dell’Ungheria. Oggi birnr voltivato principalmente nella Francia sud-occidentale. Da questa varietà si producono vini dal colore consistente, dalla struttura imperiosamente tannica e dall’acidità ben integrata che consente un buon invecchiamento. Al palato si fa riconoscere con  note fruttate e speziate e aromi di prugna e bacche scure.

Vinificazione

COMBINAZIONE VINCENTE DI TECNOLOGIA E ARTIGIANATO

Vinificazione

FUSIONE PERFETTA DI TRADIZIONE E MODERNITÀ

Nella cura dei nostri vigneti, nella vinificazione e maturazione dei nostri vini ci avvaliamo di tecnologie all’avanguardia, ma anche di antiche tradizioni artigianali. In questo modo produciamo vini che rispondono ai più alti standard qualitativi.  

Nei nostri vigneti il lavoro manuale è di fondamentale importanza. La competenza dei nostri agronomi ed enologi assicura che il potenziale dei nostri terrenivenga esaltato a pieno.

Nel 2016 abbiamo prodotto su una superificie viticola di 20 ettari un totale di 70.000 litri di vino – una quantità che a primo impatto può sembrare poca. La nostra intenzione è però quella di limitare i quantiativi, per far sì che l’uva possa maturare in modo uniforme e gli aromi possano sprigionarsi al meglio per garantire un sapore pieno e intenso.

Nel mese di agosto cominciamo con la raccolta dell’Aleatico per la produzione dello spumante Lorenzo. La vendemmia – che si protrae fino in ottobre – avviene esclusivamente a mano. Subito dopo la raccolta l’uva viene sottoposta a un’accurata selezione. 

Anche la successiva trasformazione in cantina viene effettuata con grande cura secondo il principio di cantina a sviluppo verticale: l’uva viene messa sul piano superiore e fermenta invece nel piano inferiore. Sotto al piano di fermentazione giaciono i vini rossi, che maturano in barrique – un metodo che ci consente di evitare l’impiego di pompe. 

Vini biologici

L'AGRICOLTURA BIOLOGICA CONFERISCE AI NOSTRI VINI UNA QUALITÀ UNICA

Vini biologici

VINI BIOLOGICI DI ALTO LIVELLO

I nostri vigneti vengono coltivati rigorosamente secondo criteri biologici, nel pieno rispetto dell’ambiente. Non usiamo né pesticidi, né fungicidi o erbicidi. Siamo fermamente convinti che questo sia il modo migliore per produrre vini di elevata qualità all’insegna della sostenibilità. 

Dal 2006 la nostra produzione di vini e olive è bio certificata.  Tutti i nostri vini sono vegani – dal 2016 con tanto di certificato ufficiale.

E il successo ci dà ragione: nel 2018 abbiamo conseguito ben otto medaglie al concorso “Premio Internazionale dei Vini Biologici” – sette d’oro e una d’argento. E la rivista specializzata “Der Feinschmecker” riconosce i nostri oli d’oliva come tra i migliori del mondo.  

La qualità è la nostra passione